Il primario con le palle scende in piazza con il popolo! La lezione del prof Garavelli ai colleghi

Garavelli, il primario di malattie infettive a Novara, in piazza con i no-pass

ALESSANDRIA. C’era anche il primario di Malattie Infettive di Novara, l’alessandrino Pietro Luigi Garavelli, in piazza con i “No-Pass” ieri pomeriggio ad Alessandria. «Sono andato a quella manifestazione – ha spiegato il medico – per informare le persone. Non sono un no-vax, sono vaccinato, si è vaccinata mia moglie e tutti i miei familiari, se sarò obbligato vaccinerò anche le mie figlie. Ma la popolazione deve essere informata in modo chiaro, e questo non è successo purtroppo. Per questo adesso scendono in piazza».

 Garavelli, che è stato nominato Cavaliere della Repubblica, ha aggiunto: «Pensare di risolvere la pandemia solo con i vaccini – dice – non è possibile. Nei giovanissimi, per esempio il vaccino può provocare problemi cardiaci, mentre se si ammalano di Covid il rischio è pari a zero».

«La mia attività è stata di tipo formativo, non di sostegno – conclude Garavelli -. Una attività che è giusto che un infettivologo faccia. Così come tanti anni fa  mi sono confrontato con centinaia di mamme sulla libera scelta per i vaccini dei bimbi».